PIARC Italia e ANAS Insieme per una Strada più Sicura Obiettivo ZERO Vittime

Si è svolto quest’oggi il webinar di Anas e PIARC Italia “Sicurezza stradale: obiettivo zero vittime”. L’evento è rientrato tre le iniziative che in tutto il mondo vengono presentate in occasione della Giornata Mondiale del Commemorazione delle Vittime della Strada.

L’evento ha visto la partecipazione di rappresentanti delle Istituzioni, con il Sottosegretario alle infrastrutture e ai trasporti, Roberto Traversi, la Presidente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, Raffaella Paita, i vertici di Anas, Polizia Stradale, ACI oltre a testimonianze delle famiglie delle vittime della strada. Gli interventi hanno confermato l’impegno di tutti questi attori nella missione comune di ridurre e quindi eliminare il drammatico prezzo in vite umane che la nostra società paga ogni anno a causa di incidenti stradali.

 

 

Nel corso del suo intervento, l’amministratore delegato di Anas, Massimo Simonini, ha evidenziato l’obiettivo del gruppo FS Italiane e cioè la riduzione del 50% degli incidenti stradali sulla propria rete stradale e autostradale entro il 2030 (in coerenza con gli obiettivi fissati a livello europeo) attraverso due azioni:

  • Un piano di investimenti per la manutenzione programmata, con misure di sicurezza migliori e standard sempre più elevati. Nello specifico 15,9 miliardi saranno destinati alla manutenzione programmata, all’adeguamento e alla messa in sicurezza della rete attraverso: Piano Bastabuche, Barriere Anas, Smart Road e Illuminazione di gallerie e tratti stradali
  • Campagne sulla sicurezza stradale

Nel corso dell’evento sono state presentate le campagne informative sulla sicurezza stradale degli ultimi anni e le best practice internazionali con la Svezia, rappresentata da Matts Ake Belin, Direttore Vision Zero Academy, Swedish Transport Administration.

In particolare, è stato mostrato il video vincitore del Concorso PIARC 2016 Think&Drive dove la vittima della tragedia stradale è un bambino con la sua bicicletta.

Si è inoltre affrontato il tema degli aspetti psicologici legati agli incidenti stradali e di come questi vadano ad impattare sulla vita di coloro che rimangono coinvolti negli incidenti.

I ruoli che i diversi attori coinvolti nella gestione del mondo stradale hanno sono stati ben evidenziati sia per la parte dei veicoli e i sistemi automatici di assistenza alla guida ricordati dal Presidente ACI Angelo Sticchi Damiani, sia dal Comandante generale della Polizia Stradale che è l’organo competente a prevenire, gestire e reprimere i comportamenti sbagliati alla guida e a fornire i dati degli incidenti ad ISTAT. I sistemi di guida assistita, che sono il preludio alla guida autonoma del veicolo, possono, in effetti, ridurre drasticamente l’eventualità che si verifichi l’incidente stradale.

Al termine dell’evento è stato presentato il nuovo spot Anas 2020 della campagna di comunicazione “Guida e Basta” – in collaborazione con Polizia di Stato e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – dedicata ai rischi che derivano dalla distrazione, dalle cattive abitudini alla guida e dal mancato rispetto delle regole del Codice della Strada.

In allegato il programma del webinar. Di seguito il link al video integrale del webinar: https://youtu.be/V9HeDqbJaKg

Leonardo Annese

ANAS_programma (2)

 

Relazioni:

Webina_Sicurezza_Stradale_Simonini_rev2 MARCOZZI ANAS_Presentazione_Relatori (1) ANAS_Presentazione_Carbone ANAS_Presentazione_Biassoni 2020_11_16_arditi_V0