SOCIO PIARC 2021 Continua Tesseramento PIARC Strada Futuro RESILIENTE, DIGITALE E GREEN LA STRADA DEL FUTURO: La strategia europea sulla mobilità 25 febbraio alle ore 19:00 su Class
26 febbraio alle ore 10:30 su canale Youtube Anas
e sito Piarc
Continua loghi loghi
Newsletter Iscriviti alla newsletter
"PIARC Italia Notizie"
Continua
WEBINAR Vai all'archivio
delle videoconferenze
PIARC Italia
Continua

Oltre 110 anni di
Esperienza

PIARC, associazione mondiale della strada, è la più antica associazione Internazionale che si occupa di ingegneria stradale, di politica stradale e di gestione delle reti stradali ed ha lo scopo di favorire il progresso in campo stradale in tutti i suoi aspetti, con l’obbiettivo di promuovere lo sviluppo delle reti stradali, e di studiare i problemi della sicurezza stradale e rappresentare il punto focale di interscambio delle tecnologie stradali nel mondo. Questo obbiettivo viene perseguito mediante il confronto e la diffusione dei risultati conseguiti dalle ricerche effettuate dai vari Paesi.

122 Governi
Nazionali
3000
Soci
142 Paesi
in tutto il mondo
18 Comitati Tecnici
Internazionali

CALENDARIO

ATTIVITÀ

Electric Road Systems – PIARC Online Discussion

L’accordo internazionale di Parigi sulla sfida climatica (UNFCCC) richiede un’azione in ogni aspetto della società moderna. C’è la necessità di decarbonizzare il trasporto in tutto il mondo sia per le merci che per i passeggeri. Il settore, in particolare il trasporto su strada,  rappresenta più del 75% del trasporto interno globale. L’elettrificazione dei sistemi stradali

COVID-19: Impatti e Risposte alla Pandemia del Mondo dei Trasporti

COVID-19: IMPATTI INIZIALI E RISPOSTE ALLA PANDEMIA DA PARTE DELLE AGENZIE STRADALI E DEI TRASPORTI[1] La pandemia COVID-19 rappresenta una grande sfida per tutta l’umanità ed è una grande calamità del 21° secolo. Inizialmente diffusa in Cina, e facilitata dalla nostra società ipermobile e dagli hub di trasporto, questa nuova sindrome respiratoria altamente trasmissibile è

Pacchetto mobilità I: la Commissione europea pubblica i risultati degli studi

La Commissione europea ha pubblicato il 19 febbraio scorso i risultati di due studi che ha commissionato per valutare gli impatti previsti di due aspetti specifici del Pacchetto mobilità I, adottato il 15 luglio 2020. Questi due requisiti – il ritorno obbligatorio del veicolo nello Stato membro di stabilimento ogni otto settimane e l’applicazione di

TEMI STRATEGICI E COMITATI TECNICI

PUBBLICAZIONI PIARCElenco dei rapporti tecnici